Ci siamo.

Inizia il conto alla rovescia per le tanto attese vacanze.

Inizia il conto alla rovescia per le tanto odiate valigie.

“Ma sì, amore, tanto andiamo al mare! Un costume, due vestiti e un paio di ciabatte e sei a posto!”, esclama ogni anno colui che poi, arrivati a destinazione, mi chiede: “Amore, ma la lacca quella per le doppie punte me l’hai presa? Ti sei ricordata il bagnoschiuma quello che mi piace tanto tanto tanto perché profuma di sandalo e vetiver? E il caricabatterie del rasoio? E la crema solare che riduce i punti neri ma fa diventare nero tutto il resto?” – “Guarda, amore, l’unica cosa che di sicuro ho portato in abbondanza sono gli insulti, stai pur certo che quelli non li ho dimenticati e basteranno per tutta la vacanza!”.

Comunque non avrei mai immaginato di arrivare a dirlo, ma da quando ho avuto il Nic mi è scomparso il panico da valigia.

Prima ero la classica paranoica dominata dall’ansia di dimenticare a casa qualcosa di “fondamentale” come la piastra per i capelli, quei meravigliosi sandaletti corallo che si abbinavano perfettamente allo smalto dei piedi oppure il solvente per unghie.

Ho certamente preso consapevolezza che ciò che prima vedevo come fondamentale ora risulta decisamente superficiale nonché accessorio.

Ma la verità è che io, quelle cose, continuo ancora oggi a portarmele in vacanza.

L’avere un figlio non mi ha privata del desiderio di portare con me le comodità.

Diciamo che mi si è semplicemente resettato il cervello ed è stato riprogrammato per contenere efficacemente il doppio delle informazioni rispetto a prima che diventassi madre.

Prima vivevo il momento della valigia con il terrore di dimenticare a casa delle fesserie.

Ora, invece, vivo il momento della valigia con assoluta serenità nonostante la concreta possibilità di dimenticare a casa qualcosa di realmente importante, ovvero qualcosa di necessario per mio figlio.

E il bello è che, grazie a questo menefreghismo, non dimentico più nulla.

Ma poi, in vacanza, che cosa è davvero necessario?

Che cosa è davvero tanto importante ricordarsi di mettere in valigia quando si va in vacanza con dei figli?

La verità?

Poco o niente!

Abbigliamento (idoneo alla destinazione più qualcosa che “non si sa mai”), borsa per il cambio contenente tutto il necessario, giocattoli, l’occorrente per il bagnetto, l’occorrente per la pappa e, infine, l’occorrente per le disgrazie che i bambini in vacanza attirano come calamite.

Allora, io la valigia non l’ho ancora fatta, però l’ho già programmata scrivendomi una bella lista.

E, in questa lista, ci sono delle cose che non intendo lasciare a casa perché ormai fanno parte di una quotidianità a cui non voglio rinunciare nemmeno in vacanza.

  • La mia adorata “Mami”

img_1773

La Mami è una borsa per il cambio capiente, pratica, leggerissima e, soprattutto, tanto “normale” da non sembrare nemmeno una borsa per il cambio.

La Mami è una borsa che potete utilizzare tutti i giorni (come del resto faccio io) trasformandola, in qualsiasi momento, in una perfetta borsa per il cambio aggiungendo semplicemente l’occorrente per i vostri nani nelle pratiche tasche interne.

È dotata, alla base, di uno scomparto grande al punto tale da poter contenere il fasciatoio da viaggio, la traversina ed i vestiti per eventuali cambi d’abito che ben sappiamo essere all’ordine del giorno. Presenta due tasche interne perfette per dividere i pannolini da un lato e le salviettine dall’altro (ci sta anche il pacco da 72, volendo).

La Mami presenta due ampi anelli sul profilo superiore, che servono per agganciare la borsa direttamente al passeggino.

img_1770

È, dunque, il perfetto compromesso tra una borsa per il cambio ed una borsa da giorno perché, di fatto, è tutte e due.

Io la uso per uscire nel weekend con la famiglia e, poi, la tengo anche durante la settimana ovvero quando la borsa per il cambio non è assolutamente necessaria.

È l’unica borsa per il cambio che non mi fa uscire di casa mettendomi in imbarazzo, ve lo dico senza mezzi termini.

Perchè non so a voi, ma a me è capitato spesso, soprattutto quando il Nic era piccolissimo, di uscire di casa mettendo quel poco che serviva a me (portafogli, documenti, chiavi ecc) nella borsa del passeggino che, se attaccata per l’appunto al passeggino, è assolutamente innocua. Però mi è anche capitato, una volta uscita, di lasciare magari il Nic a casa di mia mamma per andare a fare alcune commissioni. Quella borsa, una volta staccata dal passeggino, è letale. È lesiva della dignità femminile ed è nociva per i danni che può provocare alla nostra carica erotica. Io qui lo dico e qui lo nego. L’impressione che diamo al mondo esterno quando giriamo con quei carri funebri a tracolla è quella di una mamma in libertà vigilata con l’ora d’aria ottenuta per gentile concessione di qualche anima compassionevole che si sta prendendo cura della nostra creatura.

Io lo metto per iscritto: le borse per il cambio fornite in dotazione insieme al passeggino sono degli abomini. Sono belle finchè restano attaccate al passeggino ma, quando le sganciate e ve le mettete addosso, a me sudano gli occhi.

img_1771

Quindi io la mia Mami me la porterò in vacanza e la userò per il viaggio, per la spiaggia e per le passeggiate senza rischiare di sembrare una “desperate housewife”.

  • Il contenitore antibatterico Igenic

img_1745

Sembra una calzamaglia decapitata anzi, somiglia più ad una calza contenitiva di quelle che vi fanno mettere dopo un intervento chirurgico.

Il “che cos’è” lo dice la parola stessa: un contenitore igienico multiuso che, grazie alla sua praticità, potete portare davvero ovunque. Ha il peso e l’ingombro di un collant a gambaletto, è realizzato con uno speciale filato di nylon che lo rende incredibilmente elastico e la sua caratteristica più importante è uno speciale trattamento agli ioni d’argento che lo rende antibatterico. È la soluzione perfetta per chi viaggia o comunque per qualsiasi spostamento. Penso, ad esempio, ad una passeggiata in montagna nella natura incontaminata. Cambiate il pannolino di vostro figlio e dove lo mettete? Di certo mi auguro che non lo buttiate dove capita, però è anche vero che l’idea di infilarlo in borsa non è molto allettante. Ecco, Igenic serve proprio a questo: a contenere pannolini, oggetti ed indumenti sporchi in tutta sicurezza.

  • Le mussole MuslinZ®

img_1747

Le mussole non sono altro che dei semplici quadrati in morbidissimo cotone, molto sottili e versatili.

Se chiedete alle vostre mamme o alle vostre nonne, vi racconteranno una serie di utilizzi che nemmeno immaginate. Principalmente vengono utilizzate per i pannolini lavabili, per l’allattamento, per il cambio del bambino e per la nanna.

Io le uso come jolly per qualsiasi cosa: le ho consumate per i primi bagnetti del Nic, quando la pelle era delicata e i teli in spugna mi sembravano carta vetrata per lui; le ho portate con me dappertutto come teli per il cambio, perché ho sempre odiato viaggiare carica come un mulo e le traverse assorbenti ingombrano molto di più; le ho usate come copertina, come bandana, come paravento, come parasole e per molto, molto altro. Ora le uso anche come bavaglie legate al collo per la pappa fuori casa o come copertura per il passeggino ed il seggiolino auto per dare sollievo dal caldo e tamponare il sudore.

Insomma, le mussole servono sempre a qualcosa e tornano sempre utili.

  • Il pupazzo Orsetto Miele di Maud n Lil

img_1766

Gli altri bambini hanno l’inseparabile doudou, il Nic ha il suo Orsetto Miele che vive in pianta stabile nell’angolo del lettino e guai a spostarlo da lì. È realizzato in cotone biologico ed interamente imbottito in amido di mais, che di certo non guasta. Dimenticarlo a casa potrebbe significare passare due intere settimane a lottare per convincere il Nic a fare la nanna.

  • L’acqua di talco Maison et Petit

img_1768

È il nostro piccolo vezzo da mettere in valigia, ovvero un’acqua profumata senza alcool né parabeni da poterci dividere serenamente io e il Nic senza alcun rischio per la sua pelle. Il profumo di talco è particolarmente intenso e persistente, per cui basta vaporizzarne pochissimo per arrivare a sera con i vestiti ancora profumati.

  • Il set pappa eKoala

img_1752

img_1753

Di questa linea vi ho già ampiamente parlato ad aprile quando, al Fuorisalone di Milano, ho conosciuto la titolare Beatrice, una ragazza determinata ed intraprendente. E, soprattutto, una mamma con l’idea di un futuro “sostenibile” per la sua bimba e per tutti i nostri figli.

Per cui noi in vacanza ci portiamo il set pappa in 100% bioplastica Made in Italy che vuole bene all’ambiente. Così, se per caso il Nic dovesse lanciare in mezzo al mare il piatto con le costine, sapremo di non aver danneggiato l’ambiente.

  • I nostri inseparabili ciucci Suavinex

img_1763

Il Nic è un bambino che fortunatamente non cerca mai il ciuccio, se non per fare la nanna.

Noi, poi, glielo diamo anche come gesto consolatorio quando piange (e sapete che lui piange davvero pochissimo) oppure quando è stanco e comincia a mugolare (per cui ci ricolleghiamo al momento nanna).

Però di ciucci ne abbiamo tantissimi perché tempo fa ci siamo fatti prendere la mano negli acquisti e perché ci piace abbinarli in maniera sempre diversa.

Ne abbiamo una dozzina, e sono tutti di Suavinex.

Perché sono adorabili e, secondo me e marito, i più belli attualmente sul mercato (questo dato è soggettivo, piacciono a noi ma non stiamo dicendo che debbano piacere a tutti). Di sicuro non sono i soliti ciucci e la grafica è studiata in ogni minimo dettaglio.

Noi ne siamo innamorati ed il Nic ormai non vuole altro, anche perché dopo un po’ certamente si è abituato ad essi e non ha nessuna intenzione di mollarli in cambio di altri. Le catenelle coordinate poi sono la ciliegina sulla torta.

E vogliamo forse parlare anche dei biberon abbinati? Adorabili!

img_1764

Una cosa è certa: noi con Suavinex ci siamo trovati bene da subito e, si sa, squadra che vince non si cambia!

  • La linea Bubble&Co per il bagnetto e non solo

img_1757

img_1754

Anche di Bubble&Co vi ho già parlato, sempre ad aprile in occasione del Fuorisalone, perché in effetti Beatrice di eKoala e Carlotta di Bubble&Co sono accomunate dalla stessa ricerca, personale ed appassionata, che mira alla realizzazione di prodotti naturali e sostenibili.

I prodotti di Bubble&Co, se dovessi descriverli con una sola parola, credo che li definirei “magici”.

La prima cosa che ti fa innamorare è il packaging: delle vere e proprie casette di cartone (riciclato, neanche a dirlo) con cui i bambini possono poi tranquillamente giocare creandosi il loro piccolo villaggio di Bubble. I personaggi raffigurati sono adorabili, disegnati con uno stile che farebbe innamorare chiunque.

img_1758

Però, se è vero che l’abito non fa il monaco, occorre che anche il contenuto sia all’altezza di ciò che lo racchiude.

E non è decisamente così, nel senso che ciò che c’è dentro è ancora meglio.

Non so come potrei raccontarvi in maniera efficace, dando il giusto merito ai prodotti, quello che per noi è ormai  diventato un momento irrinunciabile della nostra routine.

Posso però dirvi che l’intera linea di Bubble&Co è creata con il cuore e che dentro ciascun prodotto trovate tutto l’amore e la passione che solo chi ama il proprio lavoro sa offrire agli altri.

img_1759

I prodotti Bubble&Co sono interamente biodegradabili e realizzati con materie prime biologiche e certificate, così da poter essere adatti a tutta la famiglia, da 0 a 100 anni.

img_1775

Piccola nota a parte per le mamme: quest’anno la linea si è arricchita con il PicStop, un fantastico repellente antizanzare perfetto per la pelle delle nostre baby calamite umane, per evitare che vengano risucchiati fino all’anima.

Una sola parola: fantastico!

img_1755

  • Il termometro Oblumi

img_1751

Finalmente qualcuno ha deciso di semplificarci la dura vita di mamme che, in particolare quando i figli sono malati, diventa un incubo.

E, si sa, i figli adorano ammalarsi quando si va in vacanza.

Mi tocco e faccio gli spergiuri ma, dovesse capitare, sono pronta alla battaglia.

Nella mia bustina con l’occorrente per le disgrazie (cerotti, farmaci e creme) non mancherà il mio amichetto Oblumi, anche perché ingombra quanto una caramella.

È simpatico, oserei quasi dire buffo, se non fosse che si tratta di un termometro e che quindi, a prescindere, deve un pochino starti sulle balle in quanto dispositivo che serve nel caso in cui la sfiga ti venga a bussare alla porta.

E allora il nostro amico Oblumi si è ingegnato con dei mezzi mica da ridere per farsi voler bene ed entrare nelle grazie di mamme e papà.

Intanto, come dicevo sopra, è piccolissimo e potete quindi portarlo comodamente ovunque.

È sufficiente scaricare la app sul vostro dispositivo iOS o Android e collegare Oblumi al cellulare tramite il connettore jack per trasformare il vostro telefono in un termometro digitale con il quale potrete misurare non solo la temperatura corporea di tutta la famiglia ma anche la temperatura di qualsiasi sostanza liquida abbiate la necessità di controllare (come l’acqua del bagnetto o il latte).

E non è finita qui: è possibile registrare sulla app i dati relativi a qualsiasi componente della famiglia, ad esempio età e peso, memorizzare le precedenti misurazioni di temperatura per tenere monitorato l’evolversi dell’eventuale malattia, impostare dei promemoria sonori per la somministrazione dei medicinali e per le misurazioni successive e condividere le informazioni con il medico o il pediatra.

img_1750

Boh, secondo me questo Oblumi ce l’ha fatta a farsi perdonare lo scomodo lavoro a cui è destinato, non trovate?

  • L’olio drenante corpo di Caracalla Cosmetici

Questo è per me.

img_1776

Perdonatemi, ma in valigia me la concedo anch’io una coccola. E, stavolta, me la concedo “luxury”, dal momento che Caracalla Cosmetici è un brand che realizza prodotti di altissimo livello utilizzando solo ingredienti naturali ed estratti concentrati di materie prime selezionatissime.

Il packaging è semplice, raffinato, pulito ed elegante.

img_1777

L’olio drenante corpo secondo me è il prodotto perfetto da portare in vacanza perché non unge, si applica in pochi minuti con un leggero massaggio e lascia la pelle setosa e vellutata.

Lo trovo estremamente pratico perché consente di non rinunciare ad una coccola quotidiana anche in vacanza, dove il caldo e l’umidità rendono spesso fastidioso l’utilizzo delle comuni creme o dei comuni trattamenti corpo che creano un effetto pellicola impedendo alla pelle di traspirare e facendoci sudare anche da posti che non pensavamo fossero dotati di ghiandole sudoripare.

La funzione drenante di questo olio corpo è straordinaria, ma non ve la sto a descrivere in maniera dettagliata: diciamo solo che in spiaggia potete approfittare di un bagno in mare ogni cinque minuti per drenarvi immerse nella natura e chi ha orecchie per intendere, intenda.

Il profumo è quello che può avere solo un prodotto di altissima qualità che contiene una ricchissima quantità di estratti naturali: rosmarino, eucalipto, cipresso.

img_1778

Io all’olio drenante corpo non intendo più rinunciare, nemmeno in vacanza, per cui verrà con me al mare e guai a chi me lo tocca.

img_1781

Va beh, ho già capito che anche quest’anno dietro la falsa affermazione del “tanto sono al mare, due vestiti e un paio di ciabatte e sono a posto” si nasconderà una verità ben più triste.

Una verità che solo le donne conoscono.

Una verità che le mamme conoscono ancora meglio.

Anche quest’anno, come tutti gli anni, il panico da valigia prenderà il sopravvento.

Passi il pigiama, passino le mutande.

L’importante è non dimenticarmi i miei “mai più senza”.

Altro che borsa di Mary Poppins, qui ci vuole un furgone!

Con questo post vi saluto e vi auguro di trascorrere delle vacanze meravigliose, felici e spensierate.

Io, nel frattempo, vado a noleggiare un camion.

Baci!

[In fondo trovate tutti i riferimenti per qualsiasi ulteriore informazione sui prodotti descritti].

 91f234_3198ba4a75e842938ebd6ab428489093-mv2

Riferimenti e contatti utili:

La borsa Mami, il contenitore Igenic, le mussole MuslinZ, l’Orsetto Miele e l’Acqua di Talco sono prodotti distribuiti in esclusiva da Idea Gioconda e disponibili sul sito Bimbosmart.

Per ulteriori informazioni sul set pappa potete visitare il sito eKoala.

I prodotti Bubble&Co sono acquistabili direttamente sull’e-shop di Le Petit Nana.

Tutte le informazioni sul termometro digitale sono consultabili sul sito Oblumi, dove è anche possibile acquistare direttamente. Oppure potete acquistare Oblumi sull’e-shop Kiddom.

E’ possibile acquistare l’olio drenante corpo e vedere tutti gli altri prodotti della gamma sul sito Caracalla Cosmetici.

Condividi: